Prezzi inferriate per finestre: quanto costano al mq?

INFERRIATE 0

prezzi-inferriate-finestre

Nella tua zona aumentano i furti? Sei preoccupato per la tua famiglia?
Vuoi valutare l’acquisto di inferriate per la tua casa al posto del solito antifurto?

L’articolo che stai per leggere contiene tutte le informazioni necessarie per conoscere tutto su prezzi inferriate e sulle caratteristiche tecniche che ne determinano il costo al mq.

Ti guideremo all’acquisto dell’inferriata più adatta alla tua casa, rispettando il livello di sicurezza, l’estetica e il prezzo che rispecchia il tuo budget. 

 

Cosa determina il prezzo di una inferriata?

A determinare il costo di una inferriata ci sono numerosi elementi tecnici che ti permettono di valutare le differenze. Tutte le caratteristiche elencate di seguito sono una conseguente all’altra e tutte portano a definire la bontà del prodotto che stai acquistando. 

  1. MATERIALE 
  2. SALDATURE
  3. ARCHITETTURA
  4. SERRATURA e la corsa dei perni di chiusura
  5. VERNICIATURA PIATTI RINFORZATI
  6. CLASSE DI SICUREZZA: Classe 3, 4, 5, 6
  7. CERTIFICAZIONE del prodotto da parte di un Ente Certificatore
  8. L’AFFIDABILITÀ DELL’ENTE CERTIFICATORE


Vediamo tutte le caratteristiche nel dettaglio
:

Al primo posto la qualità del materiale utilizzato. Le migliori inferriate sono sicuramente costruite in acciaio, ma è importante anche la scelta degli spessori dei tubolari e dei trafilati. Naturalmente lo scopo è quello di ritardare il tentativo di scasso.

Al secondo posto occorre valutare le saldature: non è difficile comprendere che c’è una bella differenza tra una buona saldatura rispetto a una semplice puntatura o addirittura ad una grata avvitata, assemblata quindi senza saldature.

Al terzo posto l’architettura. Una grata certificata rispetta anche le dimensioni affinché non si lascino spazio a spiacevoli situazioni. È fondamentale rispettare nella costruzione il “PASSO UOMO”, limite entro il quale si garantisce l’impossibilità di passaggio di una persona.

Al quarto posto la serratura. La serratura in una grata deve essere ben protetta e non deve lasciare spazio allo scasso. La corsa dei perni di chiusura fa la differenza, più la corsa del perno è ampia, più diventa difficile il sollevamento.

Al quinto posto la verniciatura, uno dei dettagli estetici più importanti. La verniciatura a polveri termoindurenti è sicuramente la soluzione più efficace e duratura per le inferriate esperne. Per poter garantire alla verniciatura una lunga durata è fondamentale anche eseguire una corretta manutenzione.

Al quinto posto i piatti rinforzati. Lo scopo dei piatti rinforzati è quello di rendere più difficile l’attacco al malintenzionato. Ridurre gli spazi a disposizione permette di evitare l’utilizzo di leve (piede di porco) o del cric auto, creando un ostacolo in più per il ladro (leggi anche l’articolo sui consigli per evitare i furti).

Al sesto posto la classe di sicurezza. In base al contesto e alle proprie possibilità economiche, dopo una corretta analisi del rischio diventa semplice definire qual è la classe di sicurezza che risponde alle necessità. Per capire in base a quali criteri si differenziano leggi questo articolo sulle Classi Antieffrazione.

Al settimo posto le certificazioni. Al fine di garantire l’efficacia della grata di sicurezza è importante far testare ad enti esterni le inferriate. Il test prevede specifici attacchi atti a testare la resistenza al taglio e soprattutto allo scasso. Più il valore si alza e più il livello di sicurezza aumenta. Ad esempio una grata che in un test è capace di resistere all’attacco di cacciaviti, tenaglie, scalpelli, piede di porco, martelli, accette e strumenti meccanici di perforazione, ottiene la certificazione in classe 4 antieffrazione.

All’ottavo posto diventa importante l’ente certificatore. In Italia ci sono falsi certificatori che in cambio di denaro rilasciano una certifiazione non valida. Meglio affidarsi a enti certificatori che, oltre a testare il prodotto in modo approfondito, lo dimostrano con testimonianze video e/o fotografiche. Un buon ente certificatore sulle inferriate è l’Istituto Giordano.

Come si costruisce un’inferriata 

Una grata apribile o fissa deve avere la peculiarità di poter essere installata in qualsiasi condizione. È quindi fondamentale trovare per ogni situazione la soluzione idonea in termini di sicurezza.

Per costruire un’inferriata antintrusione vengono applicate una serie lavorazioni speciali durante la produzione. Il taglio dei tubolari, dei piatti e dei trafilati con i centri di lavoro, la lavorazione dei componenti (perni, cerniere, snodi) con tornio e il successivo trattamento termico, l’utilizzo di macchine innovative per la saldatura e, per finire la sabbiatura, la verniciatura e l’assemblaggio. Il controllo e l’imballaggio finale concludono il processo produttivo di una grata per finestre di qualità. 

Esistono poi dei particolari dettagli che fanno la differenza. Le cerniere a scomparsa che consentono alla grata di essere aperta verso l’esterno e anche verso l’interno agevolando l’apertura di antoni e persiane. I rinforzi in prossimità delle serrature e dei punti di chiusura, il puntale da Ø 16 mm carboniturato, lo spessore dei tubolari da 30/10, i trafilati da Ø 18 o 22 mm che puoi trovare su modelli di grate di massima sicurezza.    

L’insieme di queste tecniche di qualità consente la costruzione di inferriate di sicurezza capaci di affrontare i famosi test antieffrazione di cui abbiamo parlato nel precedente paragrafo.

L’ente certificatore effettuerà dei test appositi atti a certificare la validità del prodotto acquistato, l’azienda costruttrice deve garantire che la costruzione avvenga come da campione certificato. Gli enti certificatori per il mantenimento dei certificati svolgono controlli in azienda senza preavviso.

Estetica e prezzo delle inferriate al mq

L’estetica di un’inferriata, oggi più che in passato, ha la sua importanza. Fortunatamente sul mercato esistono parecchie soluzioni estetiche che consentono di adattare l’inferriata al contesto abitativo. Spesso si fa riferimento al design dei parapetti, dei balconi, del cancello e della recinzione. L’obiettivo è di non andare a creare una disomogeneità con in contesto abitativo. Si trovano quindi borchie, cerchi, quadri, anelli, punte che permettono di seguire il decoro del contesto abitativo. 

Uno dei dettagli estetici più importanti è la verniciatura che nelle aziende avviene con impianti appositi e con l’utilizzo di polveri termoindurenti. La verniciatura a polveri poliestere ed epossidica è sicuramente la soluzione più efficace e duratura. Per poter garantire alla verniciatura una lunga durata è fondamentale una corretta manutenzione. Le aziende produttrici solitamente rilasciano il manuale di uso e manutenzione proprio per il corretto utilizzo.

Il costo finale dipende quindi anche dal risultato estetico che si vuole ottenere e dal livello personalizzazione del prodotto su misura, oltre che alla classe antintrusione. In questa sezione progetti grate su misura puoi vedere degli esempi di installazioni presso abitazioni e contesti abitativi reali, valutando l’impatto estetico prima e il dopo l’intervento.

Di seguito invece trovi le tabelle dei costi al mq in base alla classificazione antintrusione.

Tabella inferriate prezzi classe 3 antieffrazione

Esempio misure (base x altezza)Prezzo variabileCosto al metro quadro (mq)
grata 1 anta cm 60 x 150da 350 a  550 euroda 350 a 550 euro
grata 2 ante  cm 120 x 150da 550  a 750 euroda 350 a 550 euro
grata 1 anta cm 80 x 240da 650 a 850 euroda 350 a 550 euro
grata 2 ante  cm 120 x 240da 900 a 1100 euroda 350 a 550 euro

 

Tabella inferriate prezzi classe 4 antieffrazione

Esempio misure (base x altezza)Prezzo variabileCosto al metro quadro (mq)
grata 1 anta cm 60 x 150da 430 a  630 euroda 400 a 600 euro
grata 2 ante  cm 120 x 150da 730 a 930 euroda 400 a 600 euro
grata 1 anta cm 80 x 240da 750 a 950 euroda 400 a 600 euro
grata 2 ante  cm 120 x 240da 1100 a 1300 euroda 400 a 600 euro


La posa delle grate e il preventivo inferriate

installazione-inferriate-bulgarograsso-co

Una delle caratteristiche più importanti che una grata deve avere quando parliamo di posa, è la capacità di adattarsi ad ogni situazione. Purtroppo le spalle, le soglie e i voltini, dove normalmente si posano le inferriate, non sono mai regolari. È necessaria la possibilità di gestire le differenze con appositi regolatori che rendono il posizionamento affidabile ai fini della sicurezza.

La posa deve avvenire con un’attrezzatura idonea che permetta di rispettare e mantenere le caratteristiche indicate dalla casa produttrice. Nella maggior parte dei casi si utilizzano tasselli ad espansione con viti a testa TORX, particolare testa a impronta che consente di accogliere un elemento che rende la vite inamovibile. 

In presenza di cappotto o materiali isolanti alternativi, è fondamentale l’utilizzo del kit cappotto che permette il posizionamento anche in situazioni inaspettate. Il kit prevede la possibilità di sfruttare e di raggiungere, con l’utilizzo di speciali tasselli, il muro perimetrale. 

In presenza di muri forati vuoti, è consigliato l’utilizzo di ancoranti chimici atti a creare un supporto murario di tenuta. Ci si avvale di apposite calze di raccolta, di una pistola e di più cartucce di resina chimica.  

L’installazione deve avvenire da personale qualificato in modo tale che il prodotto conservi le caratteristiche rilasciate dalla casa madre. È fondamentale che il posizionamento avvenga come previsto dal manuale di posa fornito. È necessario che a fine lavori venga rilasciato il verbale di collaudo (documento che ne accerta la corretta installazione). 
Il preventivo inferriate, data la complessità delle diverse situazioni di posa, necessita di un sopralluogo da parte di personale preparato e competente. L’obiettivo è fornire il giusto prodotto posato nel migliore dei modi. Un buon prodotto installato senza le dovute attenzioni in fase di posa rischia di non dare i risultati attesi. Chiedi un preventivo completo e su misura per la sicurezza della tua casa. 

Scelta della grata di sicurezza al giusto prezzo con la valutazione dei rischi

Per comprendere qual è la grata migliore per la propria casa è necessario fare una corretta valutazione dei rischi, preferibilmente accompagnati da un professionista che analizzi tutti gli aspetti, anche quelli meno salienti, normalmente sottovalutati. 

Ecco alcune domande fondamentali a cui dovrà rispondere il tecnico che effettua l’analisi della valutazione dei rischi di un’abitazione:

  • sono presenti inferriate?
  • è presente l’antifurto?
  • i serramenti, in che materiale sono?
  • sono presenti persiane o tapparelle blindate o di sicurezza?
  • la porta da ingresso è blindata?
  • la casa è illuminata?
  • la casa è isolata?
  • quanti ingressi ha la casa?
  • come si accede all’abitazione?
  • in casa durante il giorno?
  • in caso di furto, quali sono le vie di fuga?
  • oggetti e punti di risalita dall’esterno?
  • le finestre che danno sul giardino/balcone?
  • in merito ai furti del contesto abitativo?
  • i vicini di casa?
  • attività e caratteristiche della zona?

Una volta risposto a queste domande e verificato alcune specifiche situazioni il tecnico esperto può identificare il livello di sicurezza attuale della casa e stabilire la classe antieffrazione adatta al contesto abitativo. È fondamentale effettuare inoltre uno scrupoloso rilievo misure per definire ogni caratteristica che possa facilitare la convivenza con le grate di sicurezza.

Una volta eseguita la valutazione dei rischi della propria casa, analizzando le caratteristiche del prodotto, sarà più semplice individuare il prezzo giusto delle inferriate e avere un preventivo congruo al livello di sicurezza necessario.

 


© Riproduzione riservata



Potrebbero interessarti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato




Ogni commento è soggetto a moderazione in base alla normativa sulla Privacy


Articoli più letti


Ultime foto

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No posts found.

Make sure this account has posts available on instagram.com.