Qual è il migliore antifurto per proteggersi dai ladri?

FURTI IN CASA

difendersi-dai-ladri

Per darvi qualche consiglio su come difendersi dai ladri scegliendo il migliore antifurto per la vostra casa, ovvero quello più efficace per prevenire i furti e le intrusioni, vogliamo partire da un caso reale. Un fatto realmente accaduto. Le foto che vedete ci sono state gentilmente concesse da un nostro cliente, che ha recentemente subito l’attacco dei ladri nella propria abitazione.

tentativo-scasso-ladri

La casa del Sig. C**** è stata presa di mira da malintenzionati che, come potete osservare nella foto, non si sono limitati ad attaccare il cancelletto di sicurezza installato. Nel tentativo di scasso, i delinquenti hanno provato ad abbattere direttamente il muro dove era fissato il telaio del cancelletto, con lo scopo di forzarlo nel punto di ancoraggio laterale, considerato più fragile.
Davanti a un’azione di tale portata, bisogna essere onesti e dire che nessuna chiusura di sicurezza può garantire al 100% che il malintenzionato non riesca ad entrare. Tuttavia esistono delle buone pratiche per mitigare il pericolo di intrusione e soprattutto occorre essere consapevoli che il migliore sistema di sicurezza contro i ladri è quello che prende in esame le diverse caratteristiche dell’area a rischio. La valutazione preliminare dei rischi effettuata da un esperto di sicurezza può evidenziare i vani e le zone della casa più deboli ed esposti alla probabilità di un attacco esterno e quindi aiuta a prevenire i furti.

Com’è finito il tentato scasso?

I malintenzionati sono scappati. E sapete perché? Perché il proprietario dell’abitazione aveva appena provveduto ad installare anche un antifurto perimetrale, con sensori esterni. Questo episodio dimostra quanto il tempo a disposizione degli scassinatori, durante un tentativo di intrusione, sia in realtà molto limitato per affrontare un ulteriore livello di protezione. Di fronte al cancelletto, un ostacolo difficile ma non impossibile da superare, i ladri sono stati messi in fuga dall’allarme. Quindi il migliore sistema di protezione contro i furti è dato dall’azione combinata di più sistemi di sicurezza, passivi e attivi (allarmi). Come dice il proverbio l’unione fa la forza, e in questo episodio questa combinazione ha fatto davvero la differenza, scongiurando il pericolo di intrusione.

Proteggere la propria casa. L’esperto consiglia.

  • Richiedere ad un’azienda seria un’attenta valutazione dei rischi mirata a migliorare il livello di sicurezza dell’abitazione e del contesto abitativo aiuta a prevenire i furti. Per proteggere la propria casa in un contesto condominiale occorre, ad esempio, verificare anche la facilità di accesso agli appartamenti vicini e alle pertinenze comuni.
  • Far valutare quindi il livello di sicurezza delle serrature delle porte blindate. Lo vediamo di tutti i giorni nei casi di assistenza; molti clienti adottano ancora sistemi datati e poco sicuri.
  • I migliori antifurti passivi sul mercato sono: le porte blindate di nuova generazione con tripla mappa e ganasce antistrappo, le inferriate con piatti orizzontali di rinforzo e numerosi punti di chiusura, i serramenti blindati con vetro antisfondamento e le persiane blindate. Le tapparelle blindate sono un deterrente, ma da sole non sono sempre sufficienti a garantire un alto livello di sicurezza all’abitazione.
  • Gli allarmi e i sistemi di videosorveglianza integrano e rafforzano la percezione di sicurezza generale della propria casa, sia all’esterno che all’interno. Completano ma non sostituiscono ancora i sistemi di sicurezza passiva.
  • La luce è uno dei migliori deterrenti. Controllare che il perimetro di casa sia adeguatamente illuminato da luci esterne e non vi siano angoli bui. Se necessario, contattare un elettricista per migliorarne l’efficacia e verificare la resistenza del corpo lampada ad essere forzato da un intruso.

Ad ogni modo, è importante ricordare che più del 70% dell’efficacia di un sistema di sicurezza, attivo o passivo che sia, è dovuto a una corretta progettazione e installazione. Consultate quindi sempre un’azienda specializzata per condurre un’attenta valutazione preliminare dei rischi. Ad esempio, potreste aver bisogno in zone di passaggio obbligate e in presenza di terrazzi o balconi, di una configurazione diversa rispetto al vostro vicino. In questo caso un esperto può aiutarvi a scegliere la soluzione ideale per prevenire i furti in casa, magari risparmiando anche sui costi preventivati.


© Riproduzione riservata



Cosa ti interessa?


Per la tua Casa…


Seguici su Facebook!


Instagram

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.


team-consiglio