detrazione fiscale 50%  
   
   
 
 
 
 
I NOSTRI PRODOTTI
 
Grate di sicurezza
Cancelletti di sicurezza
Rinforzi chiusure
Porte blindate
Persiane blindate
Tapparelle sicurezza
Casseforti
Serramenti
Zanzariere
Porte interne
Antifurti
   
   

 
 
 

AGEVOLAZIONI

DETRAZIONE FISCALE 55%

DETRAZIONE FISCALE 50%

 
 

Gentile cliente,

abbiamo il piacere di informarti che tutti i nostri lavori rientrano nelle agevolazioni di ristrutturazione e/o risparmio energetico.

 

Detrazioni per interventi di ristrutturazione edilizia 50% e 55%

Con la pubblicazione in G.U. il 26/6/2012 del D.L. n. 83 il Decreto Sviluppo è divenuto definitivo, tale decreto chiamato per brevità “bonus sulle ristrutturazione” è stato creato per sostenere e favorire gli investimenti nel settore edilizio. Lo strumento principale individuato dal governo è quello delle detrazioni fiscali, che passano dal 36% al 50%. Inoltre, l'importo massimo delle spese per le quali sarà possibile richiedere la detrazione passa da 48mila a 96mila euro.
A meno di non veder varati successivi provvedimenti, il calendario delle aliquote è il seguente:

•  detrazioni per ristrutturazioni: fino al 30 giugno 2013, aliquota al 50%. Dal 1 luglio 2013: 36%;

•  detrazioni per spese di riqualificazione energetica: fino al 31 dicembre 2012, aliquota al 55%. Dal 1 gennaio al 30 giugno 2013, scende al 50%. Dopo quella data si riduce al 36%, come per le ristrutturazioni.

Come per il recupero del 36% anche in questo caso le misure finalizzate a prevenire il rischio di furto e di atti illeciti da parte di terzi (ad esempio grate blindate di sicurezza, porte blindate o sistemi di allarme) rientrano nel recupero fiscale; essendo Lavori di manutenzione straordinaria (che non alterano i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari) anche la sostituzione di persiane e di tapparelle rientrano nell'agevolazione fiscale.

In vista di opere da effettuarsi senza dichiarazioni di inizio attività (DIA) il proprietario deve SEMPLICEMENTE preparare un'autocertificazione in cui si indica la data di inizio lavori e attesti che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili.

Le modalità di pagamento rimangono invariate l'Agenzia delle entrate ha precisato che le spese dovranno essere saldate con bonifico bancario definito “parlante” ossia che indichi: la causale del pagamento (articolo 16-bis del Tuir – legge 449/97 e succ. modifiche), il codice fiscale del soggetto che paga, il codice fiscale o partita Iva del beneficiario del pagamento.

Per beneficiare di tali detrazioni è necessario essere proprietari o comunque titolari di un diritto reale sull'immobile: inquilini o comodatari non sono compresi, al momento della dichiarazione dei redditi dovranno essere presentati la fattura (conforme al recupero fiscale) il bonifico bancario parlante e l'autocertificazione sopra indicata.

 

 

Vantaggi possibili anche sulle aliquote IVA  (4% o 10%), per maggiori informazioni contattare i nostri uffici.

Modulistica
 
Recupero del 50% sui lavori di ristrutturazione  
Recupero del 55% per il risparmio energetico  
Richiesta di applicazione dell'IVA ridotta - Modulo Aliquote IVA ridotte
Possibili interventi per ottenere la detrazione del 50%
Ristrutturazioni Edilizie - Note informative  
     
 
 
 
 
 
 
Seguici su Facebook
Vedi i nostri filmati su Youtube
Seguici su Twitter

© Punto Sicurezza Casa s.r.l.
P. IVA 07119740962


 
SITEMAP
Design by BOZ
Pag. Agevolazioni - Detrazione fiscale 50%